Trustpilot

Tipografia Zoppelli, Vittorio Veneto 1918

L’attività di librai di Luigi e Pietro Zoppelli è documentata a Ceneda dalla metà dell’Ottocento. Tra 1871 e 1872 i fratelli avviarono in questo edificio anche la tipografia e la Casa Editrice Zoppelli che aveva una sede anche a Treviso.

Tra i tanti spazi e le attività produttive che vengono prontamente occupate dagli austro-ungarici durante la prima guerra mondiale un posto importante spetta alla Tipografia Zoppelli. Con i macchinari qui collocati erano stampati in italiano e tedesco i tanti avvisi, bollettini, manifesti che invasero le strade della città: un difficile, ma importante strumento di comunicazione degli occupanti diretto ai vittoriesi. Qui si stampava anche l’elegante rivista in tedesco e ungherese “Front” destinata alle truppe d’occupazione: sulle sue pagine si leggono rassicuranti notizie sulla madrepatria e anche dettagliati articoli sulle bellezze del nostro territorio, presentato ormai come parte dell’impero.

Tutte le immagini sono coperte da diritti di autore di Alessandro Steffan (Reflexbook e Reflexdrone) e non possono essere utilizzate in alcuna forma senza il consenso dell’autore, per informazioni utilizzate il modulo nella sezione contatti.

ALTRI SERVIZI SPECIALI E RADUNI

Torna in cima