Trustpilot

Stazione ferroviaria, Vittorio Veneto 1918

Il primo treno era arrivato a Vittorio da Conegliano il 16 aprile 1879, tappa importante nell’assetto di nuove infrastrutture per collegare la pianura al Cadore. La realizzazione della ferrovia fu fondamentale anche per lo sviluppo residenziale della città: furono i tecnici, gli ingegneri e gli imprenditori legati a quest’opera che costruirono per le loro famiglie le ville dai diversi linguaggi architettonici che caratterizzano il centro di Vittorio.

Durante la prima guerra mondiale la stazione di Conegliano venne bombardata dagli italiani nel novembre del 1917. Di conseguenza la tratta Conegliano-Vittorio divenne poco sicura e lo scalo ferroviario vittoriese perse importanza, anche se la costruzione di un’apposita sala d’aspetto per i militari ne testimonia l’attività. Sistematicamente utilizzati furono gli ampi spazi annessi ai binari adatti per il deposito e la distribuzione dei tanti materiali che lo sforzo bellico richiedeva.

Tutte le immagini sono coperte da diritti di autore di Alessandro Steffan (Reflexbook e Reflexdrone) e non possono essere utilizzate in alcuna forma senza il consenso dell’autore, per informazioni utilizzate il modulo nella sezione contatti.

ALTRI SERVIZI SPECIALI E RADUNI

Torna in cima