Trustpilot

Piazza Flaminio, Vittorio Veneto 1918

La quadrangolare piazza Flaminio pavimentata è sempre stata il cuore di Serravalle. Delimitata dalla Strada Regia e dal corso del Meschio, fin dal medioevo vi si svolgeva il mercato. La contornano la Loggia quattrocentesca, la chiesa, il Monte della Pietà, alti ed eleganti palazzi signorili, negozi, osterie, trattorie… Anche dopo l’unione con Ceneda, Piazza Flaminio rimase uno degli spazi più vivi della città.

Durante la prima guerra mondiale, all’arrivo degli occupanti la Loggia ospitò gli ambulatori sanitari tedeschi istituiti per la vaccinazione obbligatoria della popolazione civile. La piazza venne adibita a parcheggio per gli automezzi e a punto di raccolta per le truppe in transito e dei prigionieri. Una scelta motivata dalla pavimentazione ma non priva di valore simbolico perchè in questo modo il nemico occupava uno dei cuori della città. E non a caso fu proprio in questa antica piazza che il 30 ottobre 1918 il Re incontrò il generale liberatore Francesco Saverio Grazioli e la folla festante di soldati e vittoriesi.

Tutte le immagini sono coperte da diritti di autore di Alessandro Steffan (Reflexbook e Reflexdrone) e non possono essere utilizzate in alcuna forma senza il consenso dell’autore, per informazioni utilizzate il modulo nella sezione contatti.

ALTRI SERVIZI SPECIALI E RADUNI

Torna in cima