Trustpilot

Piazza cattedrale, Vittorio Veneto 1918

Nel corso del Cinquecento, con la realizzazione della Loggia, del Seminario e dell’elegante fontana, la piazza di Ceneda assunse la forma attuale. Nei secoli conservò la funzione di luogo di incontro per i cenedesi di ogni età, consolidandosi, anche dopo l’unificazione con Serravalle del 1866, come uno dei fulcri della vita sociale cittadina.

L’occupazione di una cittàda parte di un esercito è un’operazione complessa e penetrante. Servono spazi per l’acquartieramento dei militari e per tutti i servizi e le esigenze della macchina bellica. Anche le abitazioni che coronano la piazza, modeste per architettura e dimensioni durante la prima guerra mondiale furono requisite ed utilizzate per collocarvi ad esempio centrali telefoniche, per ospitare il Comando di Piazza, necessario per la gestione della quotidianità delle truppe d’occupazione, e il Comando della Gendarmeria, che avrebbe dovuto vigilare sulla difficile convivenza tra i vittoriesi e gli occupanti.

Tutte le immagini sono coperte da diritti di autore di Alessandro Steffan (Reflexbook e Reflexdrone) e non possono essere utilizzate in alcuna forma senza il consenso dell’autore, per informazioni utilizzate il modulo nella sezione contatti.

ALTRI SERVIZI SPECIALI E RADUNI

Torna in cima