Trustpilot

Comando Supremo Tedesco, Vittorio Veneto 1918

Nel 1917 Villa Papadopoli, eretta alla metà dell’Ottocento e caratterizzata dall’ampio parco romantico che si distende sulla collina retrostante, era proprietà dei Morosini, nobile famiglia veneziana. Il complesso è noto come Villa Papadopoli, dal nome di un’altra famiglia veneziana ma di origine greca, che l’acquistò nel 1919 realizzandovi importanti ampliamenti.

Quando durante la prima guerra mondiale l’ 8 novembre 1917 l’esercito tedesco raggiunse la città, questa Villa Veneta che domina sulla piazza di Ceneda venne scelta per collocarvi la Sede del Comando Supremo Tedesco. In queste stanza, fino al 22 gennaio 1918, risiedette l’Alto Comandante della 14° Armata austro-tedesca, Generale Otto Von Below: era l’eroe di Caporetto, colui che aveva messo in ginocchio l’Italia. Da queste stanze von Below assistette però all’inattesa reazione dell’Esercito Italiano che, al di là del Piave, seppe resistere e combattere la Battaglia d’Arresto.

Tutte le immagini sono coperte da diritti di autore di Alessandro Steffan (Reflexbook e Reflexdrone) e non possono essere utilizzate in alcuna forma senza il consenso dell’autore, per informazioni utilizzate il modulo nella sezione contatti.

ALTRI SERVIZI SPECIALI E RADUNI

Torna in cima